È iscritto presso il Ministero della Giustizia al n° 220 del registro degli organismi di mediazione ai sensi del D.L.vo n° 28/2010
Cerca
[carattere normale] [carattere grande]
sabato 23 settembre 2017
Home   »   La mediazione   »   Come si attiva

Come si attiva


La mediazione può essere richiesta dalle parti congiuntamente, o anche su iniziativa di una sola parte la quale, dopo aver compilato l'istanza con i suoi dati e dell'avvocato che l'assiste, quelli dell’altra o altre parti e un breve resoconto dei fatti, la presenta a un Organismo avente una sede accreditata nel territorio competente per la controversia.

Media & Arbitra, per facilitare la compilazione dell'istanza, ha predisposto un apposito modello disponibile presso le sedi dell’Organismo o scaricabile dal sito.  


In questo modo, automaticamente, l’Organismo di mediazione ha il mandato e può convocare l’altra parte o le altre parti per procedere con il tentativo di mediazione.

In caso di più domande relative alla stessa controversia, ai sensi dell'art. 4, comma 1, del Decreto Legislativo 28/2010, la mediazione si svolge davanti all'Organismo presso il quale è stata presentata la prima domanda. Per determinare il tempo della domanda si ha riguardo alla data di deposito della domanda stessa. 

 

 

Si riporta il testo dell'art.3 del nostro regolamento:

ARTICOLO 3 - ATTIVAZIONE DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi dell'art. 4, comma 1, del Decreto legislativo, la parte che vuole avviare il procedimento di mediazione, o le parti nel caso di domanda congiunta, depositano o inviano con lettera raccomandata a/r o trasmettono via fax, unitamente alla copia di un valido documento di riconoscimento la domanda presso la Segreteria dell'Organismo. La domanda può essere effettuata, sia utilizzando i moduli predisposti dall’Organismo disponibili presso le sedi dello stesso o reperibili sul sito, sia in carta libera, purché siano precisati gli stessi dati richiesti nei moduli e in particolare:

a) dati identificativi delle parti, quali nomi, indirizzi, recapiti telefonici, numeri di fax, e-mail e ogni altra informazione per rintracciare e contattare le parti della controversia;

b) descrizione dei fatti e dei motivi della controversia, con l’oggetto della domanda e le ragioni delle proprie pretese o, se trattasi di domanda congiunta, delle richieste di tutte le parti;

c) copia, laddove esistente, della clausola di mediazione;

d) copia, degli eventuali documenti che la parte vuole produrre, con indicazione se sono riservati;

e) dati identificativi di colui che parteciperà e rappresenterà la parte nel procedimento, con attestazione scritta del relativo potere;

f) dati identificativi degli eventuali professionisti e/o delle persone di fiducia che  assisteranno la parte nel procedimento;

g) indicazione a norma del codice di procedura civile del valore della controversia;

h) eventuale indicazione del mediatore scelto tra i nominativi dell’elenco della “Media & Arbitra S.rl.”;

i) l’accettazione del Regolamento della “Media & Arbitra S.r.l.” e delle sue tariffe di cui alla tabella allegata, l’espresso impegno di ottemperare agli obblighi di riservatezza previsti nell’art. 9 del presente regolamento e il riconoscimento del relativo debito, solidale tra le parti, nei confronti dell'Organismo;

j) eventuale dichiarazione dell'istante di accollarsi per intero i costi del procedimento, anche per la quota riferita all’altra parte, dovuti solo se questa dovesse partecipare, e sempre fatta salva la possibilità di una diversa ripartizione delle spese predette nell'eventuale accordo, susseguente all'espletamento del procedimento.

Le parti possono depositare domande di mediazione congiunte o contestualmente ed anche nei confronti di più soggetti.

La domanda di mediazione dovrà essere sottoscritta dalla parte richiedente o, se trattasi di domanda congiunta, da tutte le parti.

Ai fini della determinazione delle indennità a carico delle parti, qualora il valore indicato dall’istante sia notevolmente divergente da quello risultante dal contenuto della domanda presentata o da quello asserito dalla controparte, ovvero sia indeterminato o indeterminabile, la “Media & Arbitra S.r.l.” decide il valore di riferimento e lo comunica alle parti. Qualora il valore della controversia indicato dall’istante sia d’importo inferiore all’accordo raggiunto nella procedura di mediazione, l’indennità dovuta dalle parti dovrà essere incrementata a quella corrispondente allo scaglione corrispondente della tabella allegata al presente regolamento.

Ogni parte ha diritto di accesso agli atti del procedimento, salvo quanto le altre parti abbiano espressamente dichiarato come riservato al solo mediatore .




Tag cloud